Hydronix logo
Soluzioni Hydronix per la misurazione digitale a microonde dell'umidità per le industrie del calcestruzzo, dell'asfalto e di processo
Misurazione dell'umidità nella polpa di barbabietola da zucchero essiccata nei mangimi per animali

Uno gli ingredienti più utilizzati nell'alimentazione di bovini, suini, ovini e cavalli sono i pellet di barbabietola da zucchero, che si ottengono dalla polpa della barbabietola dopo l'estrazione dello zucchero. Misurare l'umidità durante la produzione di questi pellet, in particolare durante l'essiccazione, è essenziale. Il materiale proveniente dall'essiccatore deve avere il giusto tasso di umidità per poter essere trasformato in pellet. Se è troppo umido, infatti, può intasare i macchinari, oppure i pellet possono ammuffire durante lo stoccaggio; al contrario, se è troppo secco, i pellet risulteranno friabili e quindi inutilizzabili.

Il processo di essiccazione richiede grandi quantità di energia ed è quindi costoso. L'installazione di un sensore di umidità all'uscita dell'essiccatore è un modo semplice ed economico per ridurre i costi controllando l'umidità del materiale durante la lavorazione. Un sistema automatizzato che si avvale di sensori a microonde può facilmente misurare l'umidità del materiale all'uscita dall'essiccatore con una precisione di +/- 0,5%. Il sensore fornisce al sistema di controllo dati in tempo reale, consentendo una regolazione immediata di temperatura, tempi di essiccazione e velocità di passaggio nell'essiccatore e garantendo così che il materiale in uscita abbia sempre il giusto grado di umidità per la pellettatrice o per lo stoccaggio.

Vantaggi

  • Gli essiccatori possono essere impiegati in maniera più efficiente riducendo i costi energetici
  • Il prodotto finale è di qualità migliore e uniforme
  • Si riduce la percentuale di materiale danneggiato e di sprechi
  • Il sensore non è influenzato dalla presenza di polvere o dal colore del materiale

I sensori di umidità a microonde Hydronix sono facili da installare e possono essere integrati in impianti nuovi o esistenti. Vi sono due metodi di installazione principali: il primo è per le applicazioni in cui il flusso di materiale è costante e il trasportatore a coclea è sempre pieno. Il secondo è per le installazioni che hanno un flusso variabile e in cui il trasportatore può essere solo parzialmente pieno. Questo tipo di installazione può richiedere l'impiego di un sistema di bypass per far sì che il materiale che passa sul sensore sia uniforme per compattezza e flusso.

Per le applicazioni in cui il materiale è trasportato mediante un trasportatore a coclea, Hydronix consiglia di installare un sensore di umidità Hydro-Mix XT che, essendo montato a incasso, può essere inserito facilmente nel trasportatore o nel sistema di bypass senza intralciare il flusso del materiale. L'esclusiva tecnica di misurazione digitale Hydronix fa sì che il sensore sia estremamente stabile e che la misurazione sia lineare. Ciò significa che il sensore necessita di una sola calibratura al momento dell'installazione; in seguito saranno sufficienti i normali controlli di routine previsti dal programma di controllo qualità del produttore.

I clienti riferiscono che per molte applicazioni i tempi di recupero del capitale investito sono di alcune settimane. I sensori, costruiti in acciaio inossidabile con superfici in ceramica molto resistenti, sono estremamente robusti e dovrebbero durare fino a dieci anni in un ambiente come quello degli stabilimenti di produzione di mangimi per animali.

Misurazione dell'umidità nella barbabietola da zucchero dopo l'essiccatore

Sensore Hydro-Mix installato in un trasportatore dopo l'essiccatore

 

Misurazione dell'umidità nella barbabietola da zucchero

Bypass Installazione di Applicazioni com flusso variabile